Tag Archives: dittatura delle idee

La memoria non é un insieme di ricordi

3 Dic

Enseigner c’est dire espérance

Étudier fidélité

Ils avaient dans l’adversité

Rouvert leur Université

À Clermont en plein cœur de France

(Chanson de l’Université de Strasbourg)

 

All’uscita del mio corso di grammatica latina ho notato un folto gruppo di persone nell’atrio del Palais Universitaire di Strasbourg. Dei signori anziani, dal viso segnato e dignitoso erano intenti a celebrare i compagni caduti durante la resistenza al nazismo: il 25 novembre 1943 la Gestapo irrompe nella sede dislocata dell’Università di Strasburgo a Clermont Ferrand. Studenti e insegnanti sono arrestati e deportati nei campi di concentramento tedeschi. Gli studenti della nuova generazione hanno partecipato all’evento: chi per curiosità, chi per caso, chi per tradizione familiare. Il discorso di apertura di uno dei testimoni mi ha particolarmente colpito: con una voce roca e tremante ha ripetuto insistentemente che la memoria non è un insieme di ricordi. Se la memoria consistesse nella ricostruzione minuziosa dei fatti, sarebbe inevitabilmente destinata ad inaridirsi. La memoria deve spingersi oltre la concretezza degli avvenimenti. Ricordare significa tendere verso un insieme di valori universali espressi nel passato ma riproponibili nel presente. Prima della commemorazione non avevo mai notato la placca marmorea che troneggia nell’atrio. Ora, ogni mattina, salendo le scale di corsa, impegnata nel trasporto mattutino equilibrista di una pila instabile di libri virgiliani, il mio occhio girovago si posa volontariamente su questi nomi iscritti nella pietra.

http://www.unistra.fr/clermont1943/soixantehuitans.html

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: